Patti24

 Breaking News

TAORMINA – Notato in compagnia di assuntori di droga. Arrestato 34enne per spaccio di sostanze stupefacenti.

TAORMINA – Notato in compagnia di assuntori di droga. Arrestato 34enne per spaccio di sostanze stupefacenti.
Dicembre 14
16:45 2019

Nel pomeriggio di ieri, a Fiumefreddo di Sicilia (CT), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Taormina hanno arrestato, in flagranza di reato, il 34enne C.C. ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri di Taormina avevano notato l’uomo in compagnia di assuntori di droga della zona di Giardini Naxos e pertanto, da alcuni giorni, avevano iniziato a seguire i suoi movimenti.

Nel pomeriggio di ieri i militari hanno effettuato una perquisizione domiciliare a Fiumefreddo di Sicilia nell’abitazione in uso all’uomo estendendola anche ai due garage ed alle altre pertinenze dell’immobile. 

In una delle due rimesse, in un’intercapedine ricavata all’interno di una colonnina di cemento, avvolti in un tovagliolo di carta, i militari hanno rinvenuto 10 proiettili per pistola di cui 5 calibro 9 mm ad espansione e 5 calibro 7,65 mm. 

Inoltre nel seminterrato, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato circa 550 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana suddivisa in due involucri di cellophane e poco più di 75 grammi della stessa sostanza contenuti in una boccia di vetro.

Lo stupefacente e le munizioni sono stati sequestrati e C.C. è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Catania “Piazza Lanza” in attesa del giudizio di convalida innanzi alla competente Autorità Giudiziaria di Catania.

Redazione da comunicato stampa

 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 
 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia