Patti24

 Breaking News

SAN PIERO PATTI – Divieto di condurre cani nelle aree gioco comunali “Villa Falcone-Borsellino” e parco giochi di Piazza Dante. Le deiezioni canine limitano di fatto l’utilizzo.

SAN PIERO PATTI – Divieto di condurre cani nelle aree gioco comunali “Villa Falcone-Borsellino” e parco giochi di Piazza Dante. Le deiezioni canine limitano di fatto l’utilizzo.
Luglio 19
13:19 2021

A seguito di numerose segnalazioni e lamentele pervenute da parte di cittadini in merito ai disagi derivanti dalla presenza di cani negli spazi a verde pubblico e, in particolare, agli inconvenienti igienico- sanitari derivanti dalla accertata e frequente presenza di deiezioni canine che limitano di fatto l’utilizzo delle stesse aree, il sindaco di San Piero Patti, Salvino Fiore, ha firmato un provvedimento con cui ordina che “nelle aree gioco comunali, individuate nella “Villa Falcone – Borsellino” e il parco giochi di Piazza Dante, è fatto divieto di condurre cani di qualsiasi razza e taglia” .

Nell’ordinanza viene evidenziato che sono esentati dal rispetto di tale provvedimento i detentori di cani guida per soggetti non vedenti, le Forze Armate, le Forse di Polizia e la Protezione Civile, qualora impiegassero cani per servizio.

Il sindaco, nel provvedimento, sottolinea  che la realizzazione del verde pubblico, adibito al tempo libero e alla vita di relazione, è finalizzato alla fruizione da parte della cittadinanza e, in particolare, allo svago e ai giochi per bambini nei confronti dei quali necessita garantire la tutela della  incolumità psico-fisica.

Tra l’altro – ricorda il primo cittadino – “gli uffici competenti hanno già provveduto all’edificazione e realizzazione di un’area adibita proprio alla sgambatura dei cani” . 

Infine, i cittadini vengono avvisati che le violazioni sono passibili di sanzioni pecuniarie amministrative che vanno da 25 a 150 euro.  

Nicola Arrigo

 
Patti24
Gruppo Facebook 16.188 membri
Iscriviti al gruppo
 
 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia