Patti24

 Breaking News

PATTI – Violenze di genere. Alunni del Liceo hanno partecipato on-line ad incontro di sensibilizzazione con Polizia di Stato.

PATTI – Violenze di genere. Alunni del Liceo hanno partecipato on-line ad  incontro di sensibilizzazione con Polizia di Stato.
Marzo 11
13:49 2021

Gli alunni delle classi terze e quarte dei diversi indirizzi di studio del Liceo “Vittorio Emanuele III”, diretto dalla professoressa Marinella Lollo,  hanno preso parte, in modalità online, ad un secondo incontro di sensibilizzazione sulle problematiche relative alle violenze di genere.

Il Primo Dirigente della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato di Roma, Marina Contino, e il vice questore della stessa unità, Rosaria Di Blasi, già ospiti nel gennaio scorso del Liceo pattese, hanno proposto agli studenti una puntuale disamina sulla rivoluzionaria riforma del ruolo della donna proprio con la costituzione, nel 1961, di un corpo specifico nell’ambito della Polizia di Stato, divenuto progressivamente atteggiamento moderno di equiparata importanza della presenza di uomini e donne nelle Forze dell’Ordine che non richiede una differenza lessicale di distinzione di genere.

“L’unica differenza risiede, piuttosto,  – come hanno evidenziato le due funzionarie di Pubblica Sicurezza -, nella capacità empatica di aiutare le vittime di violenza e di educare, soprattutto i giovani, a una cultura del dialogo e del confronto, dell’attenzione ai segnali di disagio e della fiducia nelle forze dell’ordine”.

La testimonianza diretta di chi opera quotidianamente in questo delicato settore per la prevenzione e il contrasto delle varie forme di violenza di genere, a tutela delle donne, ma anche dei minori coinvolti da difficili situazioni familiari, ha suscitato un vivo interesse nei partecipanti che hanno interagito con le relatrici in maniera diretta e spontanea, malgrado le restrizioni e le obbligatorie distanze.

Fondamentale il messaggio scaturito dall’incontro: la necessità di una formazione culturale seria che permetta il superamento di retaggi comportamentali atavici, quali l’indifferenza e l’omertà, poiché la violenza non è un problema privato, ma pubblico, e il potere dell’attenzione e della parola diventa fondamentale per salvare vite e proteggere i più deboli.

Nicola Arrigo

 
Patti24
Gruppo Facebook 16.188 membri
Iscriviti al gruppo
 
 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia