Patti24

News

 Breaking News

PATTI – Successo del giovane musicista pattese Marco Zappia nelle piu’ splendide location dei Nebrodi

PATTI – Successo del giovane musicista pattese Marco Zappia nelle piu’ splendide location dei Nebrodi
Agosto 07
11:01 2019

Dire che Marco Zappia ha ottenuto un grandissimo successo nelle sue esibizioni al pianoforte in alcuni centri dei Nebrodi potrebbe quasi risultare riduttivo delle sue indiscusse qualità che gli permettono di essere “un
tutt’uno” con lo strumento e di essere interpreti di eccellenti concerti.

Il giovane musicista pattese si è esibito nelle splendide location del Castello Gallego a Sant’Agata Militello, di Palazzo Cupane a Mirto, nella sala convegni della biblioteca di Capo d’Orlando e nella Badia Grande di San Marco d’Alunzio.

La bellezza dei luoghi e la bellezza della musica proposta da Zappia hanno “riempito” gli spettatori che hanno palesato il proprio apprezzamento con
scroscianti applausi.

Le musiche eseguite dal pianista, di grande difficoltà tecnica ed interpretativa, con punte di vero e proprio virtuosismo, hanno, infatti, affascinato l’uditorio che ha più volte espresso il proprio “calore”.

Un percorso musicale, quello eseguito da Marco Zappia, che inizia dal periodo classico-preromantico di Beethoven con una delle sue più celebri sonate, l’Appassionata, per approdare alla musica del primo ‘900 di Ravel e di Prokofiev (rispettivamente Une Barque sur l’Ocean e Sarcasmi), due brani in netto contrasto tra loro, caratterizzati da una grande difficoltà tecnica ed espressiva, per concludere con il tardo romanticismo di Liszt, con una Parafrasi sui motivi del Rienzi, primo capolavoro del repertorio operistico wagneriano, a cui Liszt ha dedicato una delle sue più belle parafrasi da concerto.

I brani musicali scelti sono stati non solo interpretati con grande perizia tecnica e musicalità dal giovane pianista, ma sono stati preceduti, in modo veramente originale, da una guida all’ascolto curata dallo stesso artista, che ha permesso al pubblico di comprendere al meglio il contesto storico-musicale, lo stile compositivo dell’autore e le caratteristiche generali del brano eseguito.

Il giovane e talentuoso pianista ha fatto conoscere anche le sue doti di compositore proponendo una delle sue composizioni, dal titolo “Warrior’s awakening”, riuscendo a rapire il pubblico presente, penetrando nelle sfere più intime dell’animo e creando quelle emozioni che solo la
musica riesce a dare.

Merito di questa operazione culturale è stato quello di promuovere la musica classica, troppo spesso relegata a ruolo di cenerentola rispetto ad altri tipi di spettacoli musicali che riscontrano più facilmente il favore del grande pubblico, e ridarle quella dignità che certamente merita e che dovrebbe essere sempre più alimentata e diffusa dalle realtà musicali presenti sul territorio e dagli stessi comuni siciliani.

Marco Zappia, in definitiva, ha, ancora una volta, mostrato le proprie capacità e il proprio talento che, sicuramente, gli permetteranno di progredire ancora di più e di essere un grande “virtuoso” del pianoforte.

Nicola Arrigo

 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.106 membri
Iscriviti al gruppo
 
 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia