Patti24

 Breaking News

PATTI – Scuola media “Bellini”. Realizzata, per il Progetto Eramus “Beecome”, brochure sugli usi del miele

PATTI – Scuola media “Bellini”. Realizzata, per il Progetto Eramus “Beecome”, brochure sugli usi del miele
Dicembre 17
12:21 2020

Nonostante l’impossibilità ad incontrarsi “fisicamente”, a causa della pandemia, continua regolarmente e con ottimi risultati, il progetto Eramus “Beecome”, acronimo di “Bees in Europe: an example of challenges over men and environment”, che vede “protagonista” anche la scuola media “Bellini” di Patti.

Dopo l’incontro virtuale di fine novembre, che ha sostituito quello che avrebbe dovuto tenersi in presenza in Croazia, è stata realizzata una brochure “The uses of beehive products”, che comprende, appunto, i lavori prodotti dagli alunni della “Bellini”, guidati dalle docenti di Lingua straniera Rosetta Di Nardo, Maria Antonietta Colloca e Franca Giovanco e dal professore di Arte Giuseppe Pizzardi, e degli altri istituti partner che sono Le collège “Notre Dame” di Marvejols in Francia,  “Srednja škola Bedekovčina” in Croazia, “Werner-Heisenberg-Gymnasium – Neuwied” in Germania, “Hbla für Wein- und Obstbau – Klosterneuburg”, in Austria, “Federación Efas Cv La Malvesia” di Llombai, in Spagna.

Ogni team ha descritto un prodotto derivante dalle api e dei suoi effetti benefici ed ogni paese ha anche proposto una ricetta tipica che “preveda” l’uso del miele.

La dirigente dell’Istituto Comprensivo “Lombardo Radice”, di cui fa parte la “Bellini”, Antonella Milici, insediatasi da due settimane, sottolinea “l’importanza dei progetti europei non solo per lo sviluppo delle competenze linguistiche e comunicative dei ragazzi, ma anche  perché contribuiscono ad aprire la mente, a sviluppare la curiosità e la creatività e a sensibilizzarli al rispetto e alla protezione della natura”.

Si tratta di una brochure davvero interessante e ricca di “spunti”, che testimonia fattivamente il lavoro svolto e che, perché no, potrà sicuramente tornare utile a chi si diletta in cucina. L’istituto pattese, insomma, non si “ferma” e prosegue alacremente il proprio impegno di formazione umana e culturale degli alunni, anche e soprattutto attraverso l’apertura di “nuovi orizzonti” e la proposta di percorsi innovativi di apprendimento.

I docenti impegnati nel progetto, dal canto loro, sono già impegnati a preparare l’evento finale che si terrà, sebbene sempre virtualmente, dal 20 al 23 gennaio, sempre in Croazia.

Nicola Arrigo

 
Patti24
Gruppo Facebook 16.188 membri
Iscriviti al gruppo
 

Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo.

Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo.