Patti24

News

 Breaking News

PATTI – Raccolta fondi per scuola in Madagascar. La comunità ringrazia.

PATTI – Raccolta fondi per scuola in Madagascar. La comunità ringrazia.
Maggio 23
12:10 2020

“Dio ama chi dona con gioia”. “Partendo” da questa frase di San Paolo, la Caritas – Ufficio Migrantes -, diretta da don Leonardo Maimone,  e il Centro Missionario della Diocesi di Patti, diretto da don Cirino Lo Cicero, di comune accordo con il vescovo monsignor Guglielmo Giombanco, nello scorso anno, hanno promosso, durante il periodo di Quaresima, una raccolta fondi da destinare all’acquisto di arredo scolastico a beneficio di una scuola sita a Andrangy in Madagascar.

Il 18 aprile 2019, Giovedì Santo, durante la Messa Crismale celebrata nella Concattedrale “Santi Martiri del XX secolo”, a Patti,  come segno di comunione, la raccolta è stata consegnata da un rappresentante delle sessanta parrocchie della Chiesa pattese che hanno aderito all’iniziativa, nelle mani del vescovo. 

A distanza di un anno dall’avvio dei lavori, la comunità malgascia ha fatto pervenire una nota di ringraziamento a monsignor Giombanco e a tutta la diocesi di Patti per il prezioso sostegno e contributo.

«Don Michel Ranaivo, gli alunni, i loro genitori e gli insegnanti della Scuola “Saint Michel” in Madagascar – è scritto –  desiderano ringraziare Sua Eccellenza monsignor Guglielmo Giombanco, vescovo della diocesi di Patti, la Caritas Diocesana, tutti i Sacerdoti, tutte le parrocchie e le famiglie della diocesi pattese che con una loro donazione hanno contribuito all’acquisto degli arredamenti scolastici (libri, banchi, sedie), alla realizzazione del campo di basket e alla costruzione di una parte delle mura di recinzione dell’istituto scolastico. Grazie di cuore a tutti voi. Dio, ricco di ogni bene, ve ne ricompensi col centuplo”.

Nicola Arrigo

 
Patti 24
Gruppo Privato · 15.979 membri
Iscriviti al gruppo
 
 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia