Patti24

 Breaking News

PATTI – Per quest’anno non cambiare, stesso posteggio selvaggio … e non solo

PATTI – Per quest’anno non cambiare, stesso posteggio selvaggio … e non solo
Agosto 08
14:46 2020

In giornate come queste, in cui il traffico veicolare, per la presenza di villeggianti, si è intensificato, permane, irrisolto, il problema del posteggio selvaggio e del mancato rispetto delle più elementari regole del codice civile.

Anche perché non sempre, per non dire raramente, è presente chi debba far rispettare tali regole.

Non c’è arteria soprattutto del centro cittadino, specie nel centro, che non registri rallentamenti e, talvolta, veri e propri intasamenti perché c’è chi, impunemente, ritiene di poter parcheggiare dove capita, anche ostruendo la carreggiata.

Un esempio emblematico è quello di via Trieste, subito dopo il rifornimento Esso, dove c’è, ben in vista, il divieto di sosta che, sistematicamente, non viene rispettato, per cui se si incrociano un mezzo proveniente lato Palermo ed uno lato Messina diventa alquanto problematica poter transitare contemporaneamente.

Per fortuna, al momento, non si può confluire da Piazza Sciacca in quanto lo spazio è stato “dato” ad un locale, perché altrimenti le difficoltà sarebbero di gran lunga maggiori.

Stesso “inconveniente” uscendo da piazza Marconi per immettersi nel tratto, breve, di via Garibaldi che “porta” all’imbocco di via Nicolò Gatto Ceraolo. Svoltare a destra è spesso un’autentica impresa, che diventa ancor più titanica quando transitano gli autobus (ammesso che non restino bloccati prima nella curva all’altezza dell’ufficio postale, ovviamente sempre perché un mezzo posteggiato rende impossibile il transito).

Per non parlare del fatto che, stabilmente, sono occupati i posti riservati ai diversamente abili (perfino davanti gli uffici dell’Asp di via Garibaldi) da auto di normodotati.

E, proseguendo… l’elenco, non si può non rimarcare il modo di fare di chi posteggia davanti ad un passo carrabile o dove ci sono parcheggi riservati e magari si arrabbia se eserciti il tuo diritto sacrosanto di “chiedergli” di spostarsi e gli fai notare che ha sbagliato. 

Cosa c’è di nuovo ? – potrebbe giustamente obiettare qualcuno -. Proprio nulla ! E proprio questo è ciò che fa riflettere e “dannare” ancora di più. 

Nicola Arrigo

 
Patti 24
Gruppo Privato · 16.190 membri
Iscriviti al gruppo
 
 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia