Patti24

 Breaking News

PATTI – Nuova Rinascita Patti – Stefanese 1-2

PATTI – Nuova Rinascita Patti – Stefanese 1-2
Ottobre 05
09:05 2020

Due partite, due sconfitte, due partite, tanti dubbi. Dubbi suscitati dalle decisioni della terna arbitrale che hanno pesantemente condizionato il risultato finale.

Se a Castel di Lucio la Nuova Rinascita Patti era stata sconfitta al 95’ per un rigore inesistente, ieri ha perso in casa contro la Stefanese perché la “miopia” del guardalinee non ha…visto il netto fuorigioco di più di un giocatore avversario in occasione della rete del decisivo 2-1.

Non si vuole cercare, a tutti i costi, una giustificazione; si sa che la squadra bianconera è molto giovane ed un autentico “cantiere aperto”, però gli episodi avversi in entrambe le partite finora giocate fanno “pensare”.

Contro la Stefanese si è visto qualche progresso nel gioco, sebbene permanga la sterilità offensiva, ma perdere così fa sicuramente molto male e suscita tanti dubbi.

Con Ousman, la Nuova Rinascita era riuscita a pareggiare la rete con cui la Stefanese aveva chiuso in vantaggio il primo tempo; poi, come già più volte sottolineato, è arrivata la “doccia gelata”, costata un’altra pesante battuta d’arresto.

Naturalmente, in casa bianconera c’è molta rabbia ma, al contempo, la voglia di continuare a lavorare, pur nella consapevolezza che la strada verso la salvezza sarà lunga e faticosa. Tutto questo, nonostante alle viste ci siano tre sfide tutt’altro che agevoli, con la trasferte sul campo del Gescal Messina e del Milazzo inframmezzata dalla sfida casalinga contro il Gangi.

E’ logico che in casa pattese nessuno voglia mollare troppo presto, sperando di avere, quantomeno, il giusto riguardo da “chi” ha, di fatto, deciso le prime due sfide stagionali.

Nicola Arrigo

 
Patti 24
Gruppo Facebook 16.200 membri
Iscriviti al gruppo
 

Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo.

Cronaca Messina e Provincia

    MILAZZO – Tentata rapina impropria in un esercizio commerciale. Arrestato 64enne originario di Monforte San Giorgio

MILAZZO – Tentata rapina impropria in un esercizio commerciale. Arrestato 64enne originario di Monforte San Giorgio

Read Full Article
    MILAZZO – Irrompe nella cooperativa sociale in cui era stato ospite e tenta un’estorsione. Arrestato cittadino straniero 24enne.

MILAZZO – Irrompe nella cooperativa sociale in cui era stato ospite e tenta un’estorsione. Arrestato cittadino straniero 24enne.

Read Full Article
    SANT’AGATA DI MILITELLO – Estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un 42enne di Capo d’Orlando. Arrestato 62enne.

SANT’AGATA DI MILITELLO – Estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un 42enne di Capo d’Orlando. Arrestato 62enne.

Read Full Article
    MILAZZO – Percepiva il reddito di cittadinanza ma aveva barca a vela immatricolata in Belgio

MILAZZO – Percepiva il reddito di cittadinanza ma aveva barca a vela immatricolata in Belgio

Read Full Article
    MESSINA – Non accetta la richiesta di separazione ed aggredisce violentemente la moglie. Arrestato iraniano

MESSINA – Non accetta la richiesta di separazione ed aggredisce violentemente la moglie. Arrestato iraniano

Read Full Article
    TERME VIGLIATORE – Operazione “Take Away”, spaccio di sostanze stupefacenti. Eseguite 4 misure cautelari

TERME VIGLIATORE – Operazione “Take Away”, spaccio di sostanze stupefacenti. Eseguite 4 misure cautelari

Read Full Article
    LETOJANNI – Controlli sulla filiera agroalimentare. Sequestrati oltre 20 kg di carne priva di tracciabilità.

LETOJANNI – Controlli sulla filiera agroalimentare. Sequestrati oltre 20 kg di carne priva di tracciabilità.

Read Full Article
    LIPARI – Stavano asportando carburante da un serbatoio della centrale elettrica. Arrestati un uomo e una donna

LIPARI – Stavano asportando carburante da un serbatoio della centrale elettrica. Arrestati un uomo e una donna

Read Full Article
    FRANCAVILLA DI SICILIA – Aggredisce gli anziani genitori. Arrestato 57enne

FRANCAVILLA DI SICILIA – Aggredisce gli anziani genitori. Arrestato 57enne

Read Full Article
    MESSINA – Condannato all’ergastolo e detenuto in regime del 41 bis continuava a gestire aziende confiscate. Misure cautelari nei confronti di 6 componenti il nucleo familiare di un esponente del clan mafioso dei “barcellonesi”.

MESSINA – Condannato all’ergastolo e detenuto in regime del 41 bis continuava a gestire aziende confiscate. Misure cautelari nei confronti di 6 componenti il nucleo familiare di un esponente del clan mafioso dei “barcellonesi”.

Read Full Article

Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo.