Patti24

News

 Breaking News

PATTI – L’ex comandante dei Vigili Urbani Castrense Ganci condannato per diffamazione ai danni dell’ex consigliere comunale Pasqualino La Macchia

PATTI – L’ex comandante dei Vigili Urbani Castrense Ganci  condannato per diffamazione ai danni dell’ex consigliere comunale Pasqualino La Macchia
Giugno 26
15:42 2019

L’ex comandante dei Vigili Urbani di Patti, Castrense Ganci,  è stato condannato dal giudice monocratico del Tribunale di Patti, Vincenzo Mandanici, al pagamento di una multa di mille euro, perché ritenuto responsabile del reato di diffamazione ai danni dell’ex consigliere comunale di Patti Pasqualino La Macchia.

Era il 29 novembre 2014 quando, Ganci pubblicò una nota su facebook dopo un intervento  in aula del consigliere la Macchia che invitava il sindaco Mauro Aquino a prendere in seria considerazione l’opportunità di sollevare Ganci dall’incarico di comandante della Polizia Municipale prima della scadenza naturale della convenzione.

Dopo due giorni da tale intervento, Ganci pubblicò su facebook un post ritenuto diffamatorio dal consigliere La Macchia che presentò querela.

Il giudice ha disposto anche il risarcimento dei danni in separata sede a favore del consigliere diffamato, che si è costituito parte civile con l’assistenza dell’avvocato Luigi Gullo.

Castrense Ganci è stato difeso dall’avvocato Carmelo Occhiuto. “Avevo di fatto solo esercitato il mio compito di consigliere comunale – commenta La Macchia, chiedendo la rescissione del contratto che legava il dottor Ganci al comune di Patti, per quelle che ritenevo mancanze nel suo operato. Ho esercitato una mia prerogativa, ma ho ricevuto una risposta ingiuriosa che mi ha profondamente turbato. La sentenza, seppur non definitiva, mi conforta sempre più nell’idea che bisogna sempre avere fiducia nella giustizia, che talvolta è lenta ma arriva inesorabile”.

Nicola Arrigo

 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.106 membri
Iscriviti al gruppo
 


 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia