Patti24

 Breaking News

PATTI – Lavori di ripristino della linea elettrica del pozzo Ronzino, danneggiata dall’incendio del 30 giugno di quest’anno

PATTI – Lavori di ripristino della  linea elettrica del pozzo Ronzino, danneggiata dall’incendio del 30 giugno di quest’anno
Ottobre 28
08:32 2017

La Giunta comunale, presieduta dal sindaco Mauro Aquino, ha deliberato di assegnare, al responsabile del Secondo Settore, Area Infrastrutture e Manutenzioni, ingegnere Carmelo Paratore, la somma di 6.500 euro, Iva compresa, di cui 5.050.50 euro, secondo il preventivo dell’Ufficio tecnico del Comune, per fornitura materiale e posa in opera e 1.240,50 euro per somme a disposizione dell’Amministrazione comunale, per i lavori di ripristino della linea elettrica del pozzo Ronzino, danneggiata dall’incendio del 30 giugno di quest’anno. Alla complessiva spesa, l’Ente farà fronte con i fondi del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2017.

In tale circostanza, come si ricorderà alcune zone del territorio pattese, e in particolar modo nella vallata del Timeto, si è sviluppato un incendio che ha causato notevoli danni alla struttura del pozzo Ronzino.

Da una successiva ricognizione delle opere interessate, è emerso che la linea elettrica che alimentava il pozzo, che si trova a valle, all’interno del torrente Timeto, era stata completamente fusa e, a causa di ciò, è saltato completamente, compresi il quadro comandi che l’elettropompa. Pertanto, di fronte all’urgenza, al fine di evitare disagi alla cittadinanza, l’Esecutivo ha ritenuto di dovere provvedere alla rimessa in funzione dell’importante struttura mediante il ripristino del quadro comandi e la sostituzione della linea elettrica di circa quattrocento metri lineari.

 

Nicola Arrigo

Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo.

Cronaca Messina e Provincia

    MILAZZO – Tentata rapina impropria in un esercizio commerciale. Arrestato 64enne originario di Monforte San Giorgio

MILAZZO – Tentata rapina impropria in un esercizio commerciale. Arrestato 64enne originario di Monforte San Giorgio

Read Full Article
    MILAZZO – Irrompe nella cooperativa sociale in cui era stato ospite e tenta un’estorsione. Arrestato cittadino straniero 24enne.

MILAZZO – Irrompe nella cooperativa sociale in cui era stato ospite e tenta un’estorsione. Arrestato cittadino straniero 24enne.

Read Full Article
    SANT’AGATA DI MILITELLO – Estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un 42enne di Capo d’Orlando. Arrestato 62enne.

SANT’AGATA DI MILITELLO – Estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un 42enne di Capo d’Orlando. Arrestato 62enne.

Read Full Article
    MILAZZO – Percepiva il reddito di cittadinanza ma aveva barca a vela immatricolata in Belgio

MILAZZO – Percepiva il reddito di cittadinanza ma aveva barca a vela immatricolata in Belgio

Read Full Article
    MESSINA – Non accetta la richiesta di separazione ed aggredisce violentemente la moglie. Arrestato iraniano

MESSINA – Non accetta la richiesta di separazione ed aggredisce violentemente la moglie. Arrestato iraniano

Read Full Article
    TERME VIGLIATORE – Operazione “Take Away”, spaccio di sostanze stupefacenti. Eseguite 4 misure cautelari

TERME VIGLIATORE – Operazione “Take Away”, spaccio di sostanze stupefacenti. Eseguite 4 misure cautelari

Read Full Article
    LETOJANNI – Controlli sulla filiera agroalimentare. Sequestrati oltre 20 kg di carne priva di tracciabilità.

LETOJANNI – Controlli sulla filiera agroalimentare. Sequestrati oltre 20 kg di carne priva di tracciabilità.

Read Full Article
    LIPARI – Stavano asportando carburante da un serbatoio della centrale elettrica. Arrestati un uomo e una donna

LIPARI – Stavano asportando carburante da un serbatoio della centrale elettrica. Arrestati un uomo e una donna

Read Full Article
    FRANCAVILLA DI SICILIA – Aggredisce gli anziani genitori. Arrestato 57enne

FRANCAVILLA DI SICILIA – Aggredisce gli anziani genitori. Arrestato 57enne

Read Full Article
    MESSINA – Condannato all’ergastolo e detenuto in regime del 41 bis continuava a gestire aziende confiscate. Misure cautelari nei confronti di 6 componenti il nucleo familiare di un esponente del clan mafioso dei “barcellonesi”.

MESSINA – Condannato all’ergastolo e detenuto in regime del 41 bis continuava a gestire aziende confiscate. Misure cautelari nei confronti di 6 componenti il nucleo familiare di un esponente del clan mafioso dei “barcellonesi”.

Read Full Article

Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo.