Patti24

 Breaking News

PATTI – Cade palo illuminazione a Marina di Patti, tragedia sfiorata. Opposizione: ”Superficialità nella gestione della cosa pubblica”

PATTI – Cade palo illuminazione a Marina di Patti, tragedia sfiorata. Opposizione: ”Superficialità nella gestione della cosa pubblica”
Ottobre 14
13:20 2019

In merito alla tragedia sfiorata domenica pomeriggio 13 ottobre a Marina di Patti, sul lungomare Filippo Zuccarello, per il cedimento di un palo della pubblica illuminazione finito sulla carreggiata durante lo svolgimento di una manifestazione sportiva, i consigliere di opposizione Tripoli, Cimino, Impalà, Di Santo, Prinzi e Gregorio Nardo intervengono con il seguente comunicato stampa:

”Adesso si dirà che l’opposizione è assente, che vigila poco o che gli uffici dormono…. Ebbene no! Meno di  2 anni fa in occasione dei lavori di restailng del parco giochi di Marina di Patti, voluti da questa opposizione senza paura di essere smentiti a seguito di un emendamento dell’ex consiglieri Bisagni in occasione del bilancio 2012 che rivendichiamo con forza, questa amministrazione pensó bene con una variante al progetto, di prevedere nuovi corpi illuminanti nel parco giochi, mentre questa opposizione forte dell’esperienza e di un continuo e minuzioso controllo del territorio fu contraria a quella variante e propose investimenti di risorse per l’immediata sostituzione dei pali pericolanti già esistenti sul lungo mare e più volte segnalati, non ultima la mozione presentata in consiglio dal consigliere Impalà e puntualmente bocciata dalla maggioranza .

In questi due anni diverse le segnalazioni, ma la tragedia sfiorata oggi a causa della caduta di una palo dell’illuminazione pubblica a Patti Marina nel bel mezzo di una importante manifestazione è la prova provata della superficialità nella gestione della cosa pubblica. 

Eppure questa amministrazione trova 70 mila euro per realizzare fantomatiche vie di fuga, vedi il “collegamento veloce” della contrada Santo Spirito con la via Sant’Antonino, via percorsa giornalmente da non più di 30 auto, giusto dai residenti di contrada Santo  Spirito che giustamente ne traggono un legittimo vantaggio,  trova risorse  per illuminare intere zone non abitate e invece non ne trova  per la messa in sicurezza dei pali della luce, come di diversi ruderi nel centro storico, pericolanti e già segnalati. 

Riteniamo che l’assessore e il Sindaco debbano necessariamente rispondere in consiglio comunale a quesiti estrememente importanti  che riguardano la sicurezza dei cittadini, primo tra tutti sul perché non si è dato seguito alla mozione di sostituzione dei corpi illuminanti sul lungo mare Zuccarello, come chiesto alcuni mesi fa da questa opposizione, mozione oggi più che mai rivendicata da noi, anche alla luce della tragedia sfiorata sul nostro lungo mare.

La caduta di un palo della luce nel pieno centro del nostro lungomare alla presenza di centinaia di persone, bambini e ragazzi nella giornata dello sport è l’emblema del fallimento amministrativo e di una cattiva gestione dei soldi pubblici. 

I consiglieri di opposizione Tripoli-Cimino-Impalà-Di Santo – Prinzi e Gregorio Nardo

Redazione da comunicato stampa

 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 
 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia