Patti24

 Breaking News

PATTI – “Arte, Ambiente e Cultura Tindari-Nebrodi”. L’Anspi “Don Pino Puglisi” e parte dei comuni del Golfo.

PATTI – “Arte, Ambiente e Cultura Tindari-Nebrodi”. L’Anspi “Don Pino Puglisi” e parte dei comuni del Golfo.
Novembre 20
07:04 2020

Il Consorzio Intercomunale Tindari-Nebrodi e i comuni di Librizzi, Montagnareale, Gioiosa Marea, San Piero Patti, Montagnareale e Patti, con le rispettive giunte, hanno determinato di aderire alla richiesta di partenariato presentata dall’Associazione Anspi “Don Pino Puglisi”, associazione civile ed ecclesiale, con sede in Patti, Piazza Cattedrale, soggetto proponente, rappresentata da don Enzo Smriglio, che mira alla realizzazione del progetto “Arte, Ambiente e Cultura Tindari-Nebrodi”, sottomisura 19.2 Psr Sicilia 2014/2020 – Gal Nebrodi Plus – Operazione 7.5 “sostegno a interventi di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala”.

Il Consorzio e i suddetti comuni hanno approvato lo schema di accordo di partenariato, dando mandato all’Associazione Anspi “Don Pino Puglisi” al fine di partecipare al bando pubblico di attuazione dell’Azione Pal 2.1 del Gal Nebrodi Plus.

Con quest’atto è stato approvato anche lo schema di accordo di partenariato ed è  stato dato mandato alla stessa Associazione ANSPI “Don Pino Puglisi”, nella qualità di capofila del progetto, al fine di partecipare al bando pubblico di attuazione del PAL 2.1. di cui sopra.

Approvato anche, secondo i dettami del Decreto del Dipartimento Generale di partenariato Regionale dell’Agricoltura n.2163 del 30 marzo 2016, il “Format Relazione Generale del Progetto”.

Gli obiettivi e i risultati previsti sono lo sviluppo turistico del territorio e naturalistico. 

L’Anspi “Don Pino Puglisi”, che tra i propri scopi ha anche la promozione, la formazione e la gestione di attività  turistiche, di informazione e conservazione delle tradizioni artistiche locali, ha in comodato gratuito la Cripta della Cattedrale di Patti e la zona adiacente, luoghi che saranno oggetto di interventi, principalmente, al fine di una migliore fruizione dei portatori di handicap e lo sviluppo del turismo religioso.

Per questo sarà installato un ascensore e saranno collocate tabelle e bacheche per la valorizzazione dell’itinerario.

L’intervento è localizzato in sette comuni facenti parte del Gal Nebrodi Plus. L’ambito, territorialmente, si riferisce a gran parte dei comuni del Golfo di Patti, confinanti tra di loro.

Nei comuni partner  sarà curato l’esistente e, nello stesso tempo, sarà recuperato,  migliorato e reso più accogliente l’immenso patrimonio artistico e culturale, vale a dire tutto ciò che più serve per richiamare l’attenzione dei turisti.

Saranno create strutture da destinare a servizio turistico, saranno valorizzate le qualità enogastronomiche, sarà collocata nuova segnaletica e cartellonistica e sarà razionalizzata quella esistente.

Il progetto prevede il recupero e il ripristino di itinerari e sentieri all’interno del Res (Rete Ecologica Siciliana) e all’interno dei borghi storici, da valorizzare dal punto di vista turistico. Sarà migliorata la percorribilità e la fruizione della sentieristica già esistente e saranno creati centri ricreativi e culturali.

Nicola Arrigo

 
Patti24
Gruppo Facebook 16.188 membri
Iscriviti al gruppo
 
 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia