Patti24

 Breaking News

PATTI – 1° Rally day golfo di Patti e Tindari a luci e motori spenti

PATTI – 1° Rally day golfo di Patti e Tindari a luci e motori spenti
Ottobre 01
12:12 2014

Rally_Day_Golfo_di_Patti_Tindari_vincitori2Calate le luci e spenti i rombanti motori, è tempo di bilanci e classifiche della manifestazione automobilistica svoltasi lo scorso weekend sui Nebrodi. Il primo e più evidente dato che emerge dal “1° Rally day golfo di Patti e Tindari”, al di là dei risultati in termini di gara, è costituito dalla massiccia partecipazione ed interesse dei visitatori presenti.

I territori interessati dal passaggio dei bolidi in competizione sono stati infatti presi d’assalto e teatro di numerose presenze, non solo locali, a riprova che il rally detiene sempre il primato dello sport più amato, appassionato e seguito nelle zone nebroidee.

Seguitissima già a partire dalle verifiche sportive e tecniche, che hanno avuto luogo a Patti nel pomeriggio di Sabato 27 settembre, la kermesse automobilistica organizzata dalla scuderia “New Turbomark si è aperta con la cerimonia di partenza, sempre nella stessa giornata, a San Piero Patti in un’affollata piazza Duomo a partire dalle ore 20:00.

Contestualizzando e prendendo in esame il comune nebroideo, i numeri parlano chiaro: San Piero Patti, anche in quest’occasione, è stato degnamente rappresentato da decine di concorrenti, tra driver e navigatori: 17 equipaggi ( sugli ottanti in totale) hanno corso con i colori della scuderia di casa, ovvero la “S.G.B Rallye”.

La compagine nebroidea, seguita in prima linea per l’occasione dal suo direttore sportivo Mauro Gulino, partita bene in fase di gara purtroppo è poi stata vittima di una serie di aleatori accadimenti: 6 stop forzati hanno infatti decimato la squadra degli equipaggi che si sono presentati ai nastri di partenza di questo primo rally day golfo di patti e Tindari.
Un banale problema alla loro Mitsubishi Evo X durante un tratto di trasferimento, stoppa la coppia data per favorita e formata dal cerdese Totò Riolo e Massimiliano Alduina che stava dominando la gara vincendo tutte le prove disputate precedentemente.Rally_Day_Golfo_di_Patti_Tindari_002

Si ritira anche l’equipaggio locale composto da Giuseppe Schepis e Isabella Schepisi, su Renault Clio Williams di gruppo A; stessa fine pure per Matteo Salpietro e Michele Marturano ( su Renault Clio Williams di gruppo N) ; Massimiliano Merendino e Francesco Tricoli su Peugeot 106 Rally in classe A6 , nonostante problemi riescono a vedere il traguardo finale. Stop forzato anche per il duo composto da Gianfranco Starvagi e Antonino Scaffidi su Peugeot 205 Rally in classe A5.

Giungono comunque vittorie e soddisfazioni per la scuderia sampietrina: in classe A5 ottimo secondo posto per il campione siciliano Nicol Ridolfo navigato da Antonio Tumeo a bordo della sua Peugeot 106 Rally. A seguire, subito dietro, sale sul podio il duo padre-figlia Cappadona con Antonio al volante ed Alessia alle note. Settimo posto di classe, sempre in A5 a bordo di una Peugeot 106 Rally, per Tindaro Segreto ed Antonio Procopio.

Ottime prestazioni e trofei anche in classe N2: Salvatore Calabrò, navigato da Teodoro Ruggeri, conquista il primo posto con la sua Peugeot 106 Rally; arrivano 6° Franco Schepis in coppia con Claudio Di Bua anche loro a bordo di una Peugeot 106 Rally.

Costretti al ritiro invece Biagio Scaglione con alle note Alfredo Cicirello e l’unico equipaggio femminile composto da Jessica Biondo (figlia del compianto vice presidente della scuderia Agostino) navigata da Federica Schepisi costrette alla resa all’ultima ps, dopo una più che positiva gara, per una brutta uscita di strada.

In classe N1, ottimo secondo posto per Gianluca Di Dio Masa in coppia con la fidanzata Giusy Tricoli e 4° posto per il giovanissimo Andrea Borrello navigato da Andrea Adamo entrambi a bordo di Peugeot 106 Rally. Nella stessa classe non sfigurano Alessandro De Luca con alle note Antonio Bellardita che espugnano il 5° posto di classe e secondo nella classifica Under 23. Fabio Cosenza e Cristian Pagana tagliano invece il traguardo con il 7° posto di classe. In conclusione l’equipaggio composto da Tindaro Borrello e Kevin Schepisi ,a bordo della loro Fiat Cinquecento Sporting, vincono la classe RS1.

Presente all’evento anche la scuderia di Sant’Angelo di Brolo “Nebrosport” al via con sette equipaggi che registrano ottime prestazioni e portano a casa diverse vittorie.
In gruppo N classe 2, Alessandro Casella e Francesco Galipò alle note, alla guida di una Peugeot 106 allestita dalla factory “Scafidi Motorsport”, si aggiudicano il 2° posto di classe; il driver Francesco De Gregorio navigato da Gaetano Caputo, su Peugeot 106 Rally preparata dalla factory “Antonello Motors”, conquistano invece il 5° posto. Il sampietrino Andrea Biondo in coppia con Salvatore Mignacca su Peugeot 106 Rally della factory “Casablanca Group”, festeggiano un meritato terzo posto.Rally_Day_Golfo_di_Patti_Tindari_004

In Classe RS3, la coppia formata dal driver sampietrino Sebastiano Martella e da Marcella Drago, a bordo di una Peugeot 106 Rally preparata dalla factory “Antonello Motors”, sono i campioni di classe.

L’ equipaggio biancoazzurro su Alfa Romeo 147 JTD di Classe RSD2 formato dal driver Francesco Di Stefano coadiuvato da Daniele Trovato, su vettura curata dalla factory “Autofficina Scibilia” , primeggiano su tutti e conquistano il primo posto sul podio.

In N1 spicca la coppia Giuseppe Leonti e Daniele Prestipino, su Peugeot 106 Rally allestita dalla factory “Scafidi Motorsport”, che distaccano tutti e si aggiudicano il primo posto. Arrivano sesti invece Carmelo Nastasi e Daniele Matafù.

Riconoscimenti anche per il co-driver della scuderia santangiolese, Cristian Pagana, che per l’occasione navigava Fabio Cosenza su Peugeot 106 N1 conquistando il 7 posto.
Si ritira invece l’equipaggio biancoazzurro composto da Natale Anterini e dal figlio Simone su Citroën Saxo in Classe N2 curata dalla factory “Anterini Racing”.

Questi i numeri ed i nomi di appassionati piloti, navigatori e scuderie portate avanti da professionisti ed amanti di uno sport che trasuda e trasmette brivido ed adrenalina agli spettatori che premiano gli organizzatori e lo riconfermano quale evento sportivo per eccellenza.

 

Sara Gaglio