Patti24

 Breaking News

MILAZZO – Individuate le due falle che hanno impedito di usufruire dell’acqua del Floripotema

MILAZZO – Individuate le due falle che hanno impedito di usufruire dell’acqua del Floripotema
Novembre 06
20:28 2015

Questa mattina sono state individuate le due falle che hanno impedito negli ultimi giorni di usufruire dell’acqua del torrente Floripotema che alimenta il serbatoio di S. Elmo, indispensabile per coprire la distribuzione del centro cittadino.

I tecnici del comune assieme all’assessore Ciccio Italiano hanno individuato i punti, entrambi nel territorio di Santa Lucia del Mela, grazie ad un colorante naturale biodegradabile che immesso nelle condutture ha consentito di individuare le parti danneggiate.

Rispetto alla giornata di giovedì quando l’intercettore non aveva dato l’esito sperato, ieri è stata aumentata la pressione dell’acqua e la criticità è venuta fuori. Immediatamente gli operai hanno iniziato la riparazione. Ancora non è stato reso noto il tempo necessario per portare a compimento l’intervento. L’erogazione dell’acqua comunque continua – non è stata mai interrotta – anche se in maniera ridotta.

Il sindaco Formica appresa la positiva definizione della vicenda ha dichiarato:
“Ringrazio i dipendenti comunali che non si sono fermati un attimo da lunedì per scandagliare ogni centimetro del torrente e l’assessore Ciccio Italiano. Non avevo dubbi che sarebbero riusciti ad individuare il guasto. Un “grazie” anche al dipartimento della Protezione civile regionale per la disponibilità dimostrata e soprattutto al prefetto Trotta che nonostante fosse impegnato con la più grave emergenza di Messina si è tenuto costantemente in contatto con me per conoscere ogni attività e per aver avuto cieca fiducia nella bontà del nostro operato”.

 

Redazione da comunicato stampa

Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo.

Cronaca Messina e Provincia

    MILAZZO – Tentata rapina impropria in un esercizio commerciale. Arrestato 64enne originario di Monforte San Giorgio

MILAZZO – Tentata rapina impropria in un esercizio commerciale. Arrestato 64enne originario di Monforte San Giorgio

Read Full Article
    MILAZZO – Irrompe nella cooperativa sociale in cui era stato ospite e tenta un’estorsione. Arrestato cittadino straniero 24enne.

MILAZZO – Irrompe nella cooperativa sociale in cui era stato ospite e tenta un’estorsione. Arrestato cittadino straniero 24enne.

Read Full Article
    SANT’AGATA DI MILITELLO – Estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un 42enne di Capo d’Orlando. Arrestato 62enne.

SANT’AGATA DI MILITELLO – Estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un 42enne di Capo d’Orlando. Arrestato 62enne.

Read Full Article
    MILAZZO – Percepiva il reddito di cittadinanza ma aveva barca a vela immatricolata in Belgio

MILAZZO – Percepiva il reddito di cittadinanza ma aveva barca a vela immatricolata in Belgio

Read Full Article
    MESSINA – Non accetta la richiesta di separazione ed aggredisce violentemente la moglie. Arrestato iraniano

MESSINA – Non accetta la richiesta di separazione ed aggredisce violentemente la moglie. Arrestato iraniano

Read Full Article
    TERME VIGLIATORE – Operazione “Take Away”, spaccio di sostanze stupefacenti. Eseguite 4 misure cautelari

TERME VIGLIATORE – Operazione “Take Away”, spaccio di sostanze stupefacenti. Eseguite 4 misure cautelari

Read Full Article
    LETOJANNI – Controlli sulla filiera agroalimentare. Sequestrati oltre 20 kg di carne priva di tracciabilità.

LETOJANNI – Controlli sulla filiera agroalimentare. Sequestrati oltre 20 kg di carne priva di tracciabilità.

Read Full Article
    LIPARI – Stavano asportando carburante da un serbatoio della centrale elettrica. Arrestati un uomo e una donna

LIPARI – Stavano asportando carburante da un serbatoio della centrale elettrica. Arrestati un uomo e una donna

Read Full Article
    FRANCAVILLA DI SICILIA – Aggredisce gli anziani genitori. Arrestato 57enne

FRANCAVILLA DI SICILIA – Aggredisce gli anziani genitori. Arrestato 57enne

Read Full Article
    MESSINA – Condannato all’ergastolo e detenuto in regime del 41 bis continuava a gestire aziende confiscate. Misure cautelari nei confronti di 6 componenti il nucleo familiare di un esponente del clan mafioso dei “barcellonesi”.

MESSINA – Condannato all’ergastolo e detenuto in regime del 41 bis continuava a gestire aziende confiscate. Misure cautelari nei confronti di 6 componenti il nucleo familiare di un esponente del clan mafioso dei “barcellonesi”.

Read Full Article

Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo.