Patti24

 Breaking News

MILAZZO – Il comitato di Bastione chiede l’intervento del Prefetto per la messa in sicurezza del territorio

MILAZZO – Il comitato di Bastione chiede l’intervento del Prefetto per la messa in sicurezza del territorio
Novembre 06
15:51 2015

Il Comitato degli abitanti di Bastione, ha chiesto a S.E. Prefetto di Messina Dott. Stefano Trotta, un incontro al fine di verificare come si possono dare, in tempi rapidi, concrete risposte rispetto ai gravi problemi causati dall’esondazione del Torrente Mela avvenuta il 10 ottobre 2015 .

Sono trascorsi 44 anni dall’ esondazione del torrente Mela del 1971, e gli abitanti di Bastione continuano a denunciare che nulla è stato fatto per mettere in sicurezza l’alveo del torrente, in modo da evitare fenomeni così devastanti.

E’ vero che la natura fa il suo corso, ma è pure vero che esistono molte possibilità di intervento per scongiurare i disastri, una di questa è la prevenzione con la pulizia dei torrenti, specie quelli abbandonati come il Mela.

Purtroppo a distanza di tanto tempo siamo ancora in attesa di sapere quando e chi come competenza, dovrà effettuare gli interventi necessari per bonificare l’alveo del Torrente, con la pulizia del greto e il ripristino dell’argine, e la chiusura dei varchi da dove entrano per scaricare rifiuti e materiale di risulta di ogni genere.

In questo quadro, abbiamo chiesto al Prefetto di Messina di convocare un tavolo tecnico con tutti i soggetti interessati “Comune” di Milazzo , Barcellona P.G. , Merì , San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela ,Provincia di Messina, Genio Civile, Protezione Civile, ESA Regionale , Ispettorato Forestale , Assessorato Regionale Infrastrutture e Ambiente e Territorio ecc.. enti preposti alla tutela del territorio e alla salute dei cittadini, al fine di poter definire gli interventi necessari per dare concrete risposte agli abitanti di Bastione.

 

 


Redazione da comunicato stampa

 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia