Patti24

 Breaking News

MESSINA – ”Last minute sotto casa” consumatori informati in tempo reale su prodotti alimentari in eccedenza e in scadenza a prezzi fortemente scontati

MESSINA – ”Last minute sotto casa” consumatori informati in tempo reale su prodotti alimentari in eccedenza e in scadenza a prezzi fortemente scontati
Giugno 10
16:51 2015

Mercoledì 17 giugno, alle ore 10, nel Salone delle Bandiere a Palazzo Zanca, sarà illustrata ”LMSC Last minute sotto casa, da portale del risparmio a opportunità di digitalizzazione per i piccoli esercizi commerciali”, iniziativa partita da Torino che si sta affermando nel resto d’Italia.

All’incontro interverranno il sindaco, Renato Accorinti; gli assessori, all’Agricoltura, Artigianato e Commercio, Patrizia Panarello, e all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita, Daniele Ialacqua; il liquidatore di Messinambiente, Alessio Ciacci; Cesare Corrieri, responsabile raccolta differenziata di Messinambiente; Francesco Ardito, co-fondatore della Piattaforma LastMinuteSottoCasa; e Federico Alagna, portavoce del Movimento Cambiamo Messina dal Basso.

Obiettivo dell’iniziativa è il miglioramento della qualità della vita, ponendo attenzione particolare alle potenzialità offerte dalle nuove tecnologie, all’innovazione dei processi, alla digitalizzazione e all’accessibilità dei servizi, il tutto in un’ottica di sostenibilità ambientale ed economica.

A questi propositi risponde la piattaforma LMSC, nata all’interno dell’Incubatore I3P del Politecnico di Torino, che propone una nuova formula di live-marketing di prossimità e che consente ai negozi con prodotti alimentari in eccedenza e in scadenza di informare con immediatezza e semplicità i cittadini che si trovano nelle vicinanze del loro negozio dell’opportunità di acquistare prodotti alimentari a prezzi fortemente scontati.

Lo spreco di cibo è un’ingiustizia politica, sociale e ambientale e quasi la metà del cibo che viene prodotto nel mondo finisce nella spazzatura. A fronte dei miliardi di tonnellate di cibo gettato nella spazzatura, c’è un miliardo di persone al mondo che soffre la fame. Il nostro modello di sviluppo ha affamato il pianeta; il consumismo genera sprechi e produce rifiuti e col crescere della crisi economica, aumenta il numero dei poveri, e si accresce la fascia di popolazione che fa fatica ad arrivare a fine mese.

Occorre da parte di tutti – produttori, consumatori, commercianti, agenzie di produzione, istituzioni – un’assunzione di responsabilità per arginare quest’ingiustizia ed il last minute sotto casa è un piccolo contributo alla riduzione degli sprechi. L’idea è veramente semplice e, forse proprio per questo, incontra grande interesse: mettere insieme i commercianti che a fine giornata si ritrovano con il prodotto invenduto e i clienti sempre alla ricerca dell’offerta dell’ultimo minuto. Sulla base di questa semplice intuizione due giovani innovatori torinesi, Francesco Ardito e Massimo Ivul, hanno creato il portale www.LastMinuteSottoCasa.it(LMSC) contro lo spreco alimentare dei piccoli esercizi commerciali.

LMSC, nato all’interno dell’Incubatore I3P del Politecnico di Torino, è un portale, presto anche app, che propone una nuova formula di live-marketing di prossimità e che consente ai negozi con prodotti alimentari in eccedenza e in scadenza di informare con immediatezza e semplicità i cittadini che si trovano nelle vicinanze del loro negozio dell’opportunità di acquistare prodotti alimentari a prezzi scontati.

I clienti indicano, in fase di registrazione, a che distanza da casa (e/o dall’ufficio e/o dalla casa di vacanza) vogliono ricevere le proposte, in tempo reale e da quali tipologie di negozio, ricevendo così solo le offerte sotto-casa e per le categorie di prodotto realmente desiderate.

Vince il negoziante, che realizza un incasso aggiuntivo e vede entrare nuovi clienti nel proprio esercizio, vince il cliente, che risparmia acquistando un prodotto fresco ma soprattutto … vince il pianeta! Durante il percorso di sviluppo del portale si sono potute osservare le potenzialità di questo strumento che tutela non soltanto il commerciante, il consumatore e il pianeta, ma permette alla categoria dei piccoli esercizi commerciali di ridurre il digital divide rispetto ad altri soggetti più organizzati.

Vivere sostenibile, partendo dalla tavola, perchè lo spreco di cibo è un’emergenza mondiale che sempre più associazioni nel mondo cercano di arginare attraverso scambio, riciclo e idee innovative. Per questo Cambiamo Messina dal Basso ha deciso di appoggiare, sponsorizzare e contribuire alla diffusione di Last Minute Sotto Casa offrendo una soluzione semplice e immediata a un problema reale e importante quale lo spreco alimentare.

E’ una dimostrazione “vincente” della possibilità di creare valore economico quando si unisce un’intuizione imprenditoriale a una soluzione tecnologica, e si opera facendo leva sulla partecipazione diffusa degli attori coinvolti. Rendere protagonisti commercianti e clienti, far tornare il consumatore, sempre più abituato all’acquisto online, ai negozi, ripristinare le relazioni e il potere di acquisto attraverso l’incontro diretto tra consumatore e domanda, consumare responsabilmente attraverso un’alimentazione sostenibile che può partire in primis dal ridurre gli sprechi anche in fase di produzione, dando la possibilità ai commercianti di raggiungere i consumatori e segnalare i prodotti in eccesso e quindi soggetti allo sconto.

”Il progetto è nato un quartiere della città di Torino – sottolinea Francesco Ardito – con l’idea che si potesse recuperare il pane invenduto a fine giornata, poi si sono aggiunti altri quartieri della città e altre tipologie di attività commerciali come pescherie, gastronomie, banchi del mercato tutti con il problema comune del prodotto fresco che a fine giornata, se non venduto, deve essere buttato. Abbiamo fatto un conto di massima sul risparmio che ogni mese grazie all’utilizzo del portale abbiamo garantito ad una città come quella di Torino, ebbene il risultato è sorprendente, si tratta di una tonnellata di cibo, 1.000 chilogrammi! A nove mesi dal lancio ufficiale del progetto, abbiamo 30.000 utenti registrati e stiamo arrivando nelle principali città italiane.

L’idea è quella di creare un network che cresca in tutto il territorio nazionale”. Messina si vedrà protagonista e partecipe attraverso il portale del risparmio.

 

 

 

Redazione da comunicato stampa

 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 15.270 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia