Patti24

News

 Breaking News

BROLO – Risponde positivamente alle cure il bambino di 5 anni colpito da meningite.

BROLO – Risponde positivamente alle cure il bambino di 5 anni colpito da meningite.
Febbraio 01
13:33 2019

 Risponde positivamente alle cure il bambino di 5 anni, di Brolo, che da mercoledì pomeriggio si trova ricoverato all’ospedale “Garibaldi” di Catania perché colpito da meningite. Il piccolo aveva la febbre altissima e per questo è stato trasportato all’ospedale “Barone Romeo” di Patti, da dove, stante le gravi condizioni, è stato trasportato in terra etnea. La reazione alle cure apre, ovviamente, alla speranza, anche perché, al momento, come accertato tramite la risonanza magnetica, non si registrano danni provocati dalla febbre alta.

Inoltre adesso il bambino respira da solo e fra 24 ore si potranno avere indicazioni più precise. A Catania era stato trasportato, dopo essere stato trattenuto al “Barone Romeo”, anche il fratellino, ma i controlli hanno escluso qualsiasi contagio.

Naturalmente, a Brolo si è diffuso immediatamente l’allarme, anche se, adesso, sembra subentrata maggiore tranquillità. Asp, medici, istituto comprensivo, amministrazione comunale si sono sinergicamente attivati per fornire le necessarie delucidazioni sulla vicenda e ciò sembra aver un po’ placato l’ansia.

L’istituto comprensivo, diretto da Maria Ricciardello, frequentato dal piccolo (all’ultimo anno della scuola dell’infanzia “e che tutti – ha affermato la preside – attendiamo a braccia aperte”), ha promosso un incontro al quale hanno preso parte circa quattrocento genitori, presenti anche i medici dell’Asp, Salvatore Sidoti e Giuseppe Niosi, il sindaco di Brolo Irene Ricciardello,  altri primi cittadini (Maurizio Ruggeri di Piraino, Franco Cortorillo di Sant’Angelo di Brolo e Gaetano Artale di Ficarra), la stessa dirigente scolastica e la pediatra di base, Melania Scaffidi Militone. Tutti hanno offerto rassicurazioni in merito alla salute nello specifico del bambino e di tutti gli altri.

E’ stata anche colta l’occasione per esortare alla vaccinazione, evidenziandone l’importanza. Infatti, oltre a quella già obbligatoria, ce n’è un’altra – pur sempre consigliata – per un secondo ceppo di meningite. Propria a quest’ultima sarebbe da collegare quella che ha colpito il bambino.

Nicola Arrigo

 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 14.743 membri
Iscriviti al gruppo
 

Patti24 Gruppo

 
Patti 24
Gruppo Chiuso · 14.743 membri
Iscriviti al gruppo
 

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia