Patti24

News

 Breaking News

BARCELLONA P.G. – Denunciato per falso responsabile centro di revisione veicoli dell’hinterland Barcellonese.

BARCELLONA P.G. – Denunciato per falso responsabile centro di revisione veicoli dell’hinterland Barcellonese.
luglio 25
14:41 2018

E’ stato deferito alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, per il reato di falso, il responsabile tecnico di un centro di revisione .

La denuncia scaturisce a seguito di attività investigativa condotta dagli Agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Barcellona P.G. diretti dal Comandante del Distaccamento Sost. Commissario Dott. Sandro Raccuia.

In particolare, giorni addietro personale della PolStrada, nel controllare un mezzo adibito alla raccolta dei rifiuti, di proprietà del comune di Oliveri, constatava che non era stato sottoposto alla prescritta visita di revisione ed era privo della carta di circolazione.

Gli Agenti contestavano al conducente, dipendente del Comune, le infrazioni accertate e nel contempo, viste le irregolarità, sospendevano il mezzo dalla circolazione.

Qualche giorno dopo, il mezzo in questione veniva notato nuovamente in circolazione, gli Agenti quindi procedevano ad ulteriore controllo constatando, stavolta, che era stato sottoposto a visita di revisione, con esito regolare, proprio il giorno precedente. Gli Agenti nel verificare le condizioni del mezzo appuravano però la non efficienza dello stesso di alcuni parti meccaniche “obbligatorie” per addivenire alla regolarità della revisione.

A seguito di quanto accertato su strada, veniva intrapresa un’attività investigativa al fine di verificare la regolarità dell’attività di revisione posta in essere dal centro specializzato ubicato presso un paese dell’hinterland Barcellonese.

Gli Agenti acquisivano gli atti nonché le immagini relative al mezzo revisionato. Dall’esame degli atti emergeva che il mezzo comunale aveva ottenuto la certificazione di regolarità dell’avvenuta revisione, nonostante non fosse nelle condizioni per ottenerla. Infatti erano state indicate come regolari parti meccaniche del mezzo che risultavano addirittura mancanti e che erano necessarie per la positività della revisione. Con dette inefficienze il mezzo non poteva essere revisionato.

Constatato ciò, il responsabile tecnico del centro di revisione è stato deferito all’Autorità Giudiziaria competente per il reato di falso, poiché ha attestato, falsamente, che il mezzo era in regola apponendone il regolare visto di avvenuta revisione sulla carta di circolazione.

 

 

Redazione da comunicato stampa

“Il mondo è iniquità: se lo accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.”

Jean-Paul Sartre

RSS Sicilia