Patti24

News

 Breaking News

VILLAFRANCA TIRRENA – Sala gremita per la mostra “Michelangelo Vizzini – Messina in bianco e nero”

VILLAFRANCA TIRRENA – Sala gremita per la mostra “Michelangelo Vizzini – Messina in bianco e nero”
marzo 12
12:28 2017

Una sala gremita e una calorosa atmosfera hanno accolto al Castello di Bauso di Villafranca Tirrena l’inaugurazione della mostra “Michelangelo Vizzini – Messina in bianco e nero”, realizzata nell’ambito delle manifestazioni di “Castello … in aria”.messina_bianco_e_nero_001

La mostra è a ingresso gratuito e sarà aperta sino a giorno 2 aprile (dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e il mercoledì anche dalle ore 15:00 alle ore 17:30).

Ed è una delle manifestazioni di spicco, come ha sottolineato il sindaco di Villafranca Tirreno, Matteo De Marco, di questo importante programma biennale di eventi capace di valorizzare il Castello e renderlo luogo di incontro, di cultura e di socialità.

Programma nel quale ha ricordato la responsabile del progetto “Castello … in aria”, Maria Elena Di Blasi, “questa mostra era pensata da tempo e che è stato possibile costruire grazie alla straordinaria messina_bianco_e_nero_005disponibilità e affettuosità della famiglia Vizzini”. Ed ecco che, restando sempre come suo costume dietro le quinte, la figlia del fotoreporter, Nanda Vizzini, lascia la parola a Mirko, il nipote, pur raccontando, tra gli aneddoti, la sua continua ricerca di una foto di Alain Delon che “deve pur esserci tra le migliaia di negativi ancora da sviluppare”.

Dalle grandi star internazionali alla vita comune, il racconto per immagini della “Messina in bianco e nero” – dice quindi il giornalista Massimiliano Cavaleri – illustra come le foto di Vizzini siano la testimonianza fondamentale “per non far dimenticare che la Città dello Stretto non è finita nel 1908, ha una storia recente importantissima, e queste fotografie, che si deve poter continuare ad ammirare e studiare, sono un mezzo di straordinaria efficacia per ricordarlo”.messina_bianco_e_nero_004

La manifestazione inaugurale si chiude quindi con una proposta-appello. “Ci sono 700 mila negativi di foto di Michelangelo Vizzini da sviluppare, e ognuna racconta una storia che ci piacerebbe, e dovremmo, conoscere. Sarebbe importante fare a Messina un museo della fotografia, che possa procedere a catalogare, sviluppare, esporre il patrimonio immenso che è l’eredità di questo grande fotoreporter, così che queste immagini possano essere occasione perpetua di memoria, scoperta e riscoperta dell’identità messinese”.

Gli eventi di “Castello … in aria”, co-finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri -Dipartimento della Gioventù, sono organizzati da “Progetto Suono” in partenariato con il Comune di Villafranca Tirrena e in collaborazione col la Pro-Loco di Villafranca Tirrena, e sono finalizzati alla valorizzazione del “Castello di Bauso”, bene di proprietà del demanio culturale della Regione Siciliana, concesso dal Polo Regionale di Messina per i Siti Culturali su mandato dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e delle Identità Siciliana.

 

Redazione da comunicato stampa

Il silenzio è il maestro dei maestri perché ci insegna senza parlare.

 

Maurice Zundel

RSS Ultim’Ora Ansa

RSS Live Sicilia

RSS Repubblica

Archivi