Patti24

News

 Breaking News

PATTI – Mentre il topo ha preferito la “passeggiata” a Marina, la pecora ha voluto fare un bagno a Mongiove ed è annegata, mischina !

PATTI – Mentre il topo ha preferito la “passeggiata” a Marina, la pecora ha voluto fare un bagno a Mongiove ed è annegata, mischina !
luglio 10
18:43 2017

Da persone “dedite al pettegolezzo e alla critica fine a se stessa” vorremmo domandare, a chi sui social ci ha attaccati così, dove stanno tali “pessime qualità” se la foto (anzi potrebbero farlo le tante persone che passeggiavano a Marina) “parla” da sola ? Evidenziare che un topo “passeggia” indisturbato in quello che dovrebbe essere il “salotto estivo” della città è pettegolezzo ? Dire che ciò non dovrebbe accadere è “critica fine a se stessa” ? Se chiamare le cose col proprio nome significa essere pettegoli e critici siamo ben fieri di essere pettegoli e critici all’ultimo grado.

Se poi bisogna fare finta di niente, allora diciamo che Patti è un’isola felice dove tutto è perfetto, dove nel consiglio comunale post incendi del 30 giugno non è vero che si è fatto a gara a chi aveva i meriti più grandi invece di “guardare in faccia” la realtà, dove in giro non ci sono perdite d’acqua quotidiane e transenne altrettanto quotidiane, dove i lavori che si iniziano vengono tempestivamente ultimati, dove regna la pulizia in tutte le strade, dove i servizi sono eccellenti, dove…dove…

E proprio per “completare” pettegolezzo e critica, segnaliamo la presenza, per alcuni giorni, sulla battigia di Mongiove (altra località turistica) della carcassa di una pecora. Mentre il topo ha preferito la “passeggiata” a Marina, la pecora, più temeraria, ha voluto fare un bagno ed è annegata, mischina ! Qualcuno ci attaccherà ancora, per “difendere” (?) Patti da questi sconsiderati pettegoli. Ma noi faremo ancora una volta nostre le parole di Virgilio a Dante nel canto III dell’Inferno: “Fama di loro il mondo esser non lassa; misericordia e giustizia li sdegna: non ragioniam di lor, ma guarda e passa”.

 

Nicola Arrigo

“La resilienza psicologica è la capacità di persistere nel perseguire obiettivi sfidanti, fronteggiando in maniera efficace le difficoltà e gli altri eventi negativi che si incontreranno sul cammino. Il verbo «persistere» indica l’idea di una motivazione che rimane salda.”

 

PIETRO TRABUCCHI

RSS Ultim’Ora Ansa

RSS Live Sicilia

RSS Repubblica

Archivi