Patti24

News

 Breaking News

PATTI – Ristrutturazione spazio sportivo all’interno del plesso scolastico ”Lombardo Radice”

PATTI – Ristrutturazione spazio sportivo all’interno del plesso scolastico ”Lombardo Radice”
maggio 11
19:55 2017

Ultimo atto dei lavori di ristrutturazione e ammodernamento dello spazio sportivo all’interno del plesso scolastico “Lombardo Radice” di Piazza XXV Aprile di Patti. Il responsabile unico del procedimento, geometra Antonino Cusmà Piccione, infatti, ha indetto la procedura negoziata senza pubblicazione del bando di gara, scegliendo fra gli operatori economici individuati sulla base di una indagine di mercato nel rispetto del criterio di rotazione degli inviti e con il criterio del prezzo più basso.

Saranno automaticamente esclusi dalla gara le offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia individuata ai sensi di legge, procedendo al sorteggio, in sede di gara, di uno dei metodi indicati dall’articolo 97, comma 2, del Decreto legislativo numero 50 del 18 aprile 2016. Nello stesso tempo, il responsabile unico del procedimento, ha approvato i documenti consistenti in “Avviso esplorativo per manifestazione di interesse”, con allegato Modello “A” – Schema di domanda di partecipazione alla manifestazione di interesse.

L’opera sarà realizzata con il mutuo concesso dall’Istituto per il Credito Sportivo, Ente pubblico economico, per l’importo di 149.950 euro, di cui 106.784,55 euro per lavori a base d’asta compresi gli oneri di sicurezza e 43.265,45 euro per somme a disposizione dell’Amministrazione.

Il mutuo concesso è a tasso zero e avrà la durata di quindici anni.

Il relativo progetto è stato redatto dal Secondo Settore – dell’Ufficio Tecnico Comunale – Area “Infrastrutture e Manutenzioni”. Il fine che si intende perseguire con questi lavori è quello di procedere, come ricordato avanti, alla ristrutturazione dell’area di gioco polivalente e dell’area della tribuna, realizzata nel cortile interno del plesso scolastico, al fine di ripristinare le condizioni di agibilità decorose ed adeguate all’uso scolastico dell’edificio ed alla eliminazione delle barriere architettoniche, per rendere agevole la fruizione degli spazi di gioco a persone con ridotte capacità motorie.

 

 

Nicola Arrigo

RSS Ultim’Ora Ansa

RSS Live Sicilia

RSS Repubblica

Archivi