Patti24

News

 Breaking News

PATTI – Rifiuti, prorogata gestione Centro Comunale di Raccolta e provvedimento per prosecuzione servizio raccolta e conferimento in discarica

PATTI – Rifiuti, prorogata gestione Centro Comunale di Raccolta e provvedimento per prosecuzione servizio raccolta e conferimento in discarica
dicembre 30
16:50 2017

Con ordinanza del sindaco Mauro Aquino, è stata prorogata, fino al 31 marzo prossimo e, comunque fino all’aggiudicazione definitiva dell’appalto e consegna del servizio di igiene urbana di cui al Piano di intervento dell’Aro Patti, la gestione del Centro Comunale di Raccolta provvisorio, sito in contrada Mulinello, di proprietà della ditta PI.Eco srl, nel rispetto dei requisiti tecnici di cui al Decreto ministeriale dell’8 aprile 2008, modificato con decreto del 13 maggio 2009, delle seguenti frazioni di rifiuto: secco, indifferenziato, carta e cartone, plastica riciclabile, metalli e contenitori in vetro, ingombranti, medicinali scaduti, pile esaurite, RUP, T/F, nonché tutte le altre frazioni merceologiche derivanti dalla raccolta differenziata dei rifiuti (con esclusione dell’umido).

Con la stessa ordinanza sindacale, la ditta che gestirà il servizio viene autorizzata a collocare sull’area, nel rispetto della normativa che disciplina la materia, le attrezzature necessarie a garantire il corretto espletamento delle attività legate alla gestione del Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti, nonché di adottare sistemi di stoccaggio che non determinino dispersione di inquinanti in nessuna delle matrici ambientali. Infine, è scritto nell’ordinanza, la citata gestione provvisoria da parte del soggetto gestore, non comporta alcun onere economico per l’Ente Comune di Patti.

Nello stesso tempo, il primo cittadino Mauro Aquino, ha adottato un altro provvedimento sostitutivo e urgente per la prosecuzione del servizio di raccolta e conferimento in discarica dei rifiuti prodotti sul territorio comunale pattese, decidendo di affidarlo alla ditta Pippo Pizzo di Montagnareale per un periodo di tre mesi, vale a dire dall’1 gennaio al 31 marzo 2018, agli stessi patti e condizioni di cui alla precedente ordinanza sindacale numero 17/2017.

L’affidamento, tuttavia, potrà essere revocato ancor prima della scadenza indicata in caso di sopraggiunta aggiudicazione definitiva dell’appalto al nuovo gestore dell’Aro Patti. Questo servizio verrà espletato secondo le modalità del capitolato d’appalto redatto dal Terzo Settore – Area Territorio e Ambiente – Servizio 2 – dell’Ufficio Tecnico del Comune – diretto dall’ingegnere Carmelo Paratore.

Il costo complessivo mensile è di 53.335 euro oltre Iva al dieci per cento per un totale, quindi, di 160.065 euro di cui 156.063,38neuro per il servizio e 4.001,62 euro per gli oneri di sicurezza, oltre Iva al dieci per cento e, così, per un totale di 176.071,50 euro. Alla spesa complessiva, il Comune farà fronte con i fondi accertati e previsti nel Piano Finanziario del Servizio per l’anno 2018.

 

 

Nicola Arrigo

Il silenzio è il maestro dei maestri perché ci insegna senza parlare.

 

Maurice Zundel

RSS Ultim’Ora Ansa

RSS Live Sicilia

RSS Repubblica

Archivi