Patti24

News

 Breaking News

PATTI – Mxgp. Il pilota pattese Tony Cairoli a Lommel, in Belgio, ha consolidato la propria leadership nella classifica iridata

PATTI – Mxgp. Il pilota pattese Tony Cairoli a Lommel, in Belgio, ha consolidato la propria leadership nella classifica iridata
agosto 06
19:35 2017

Sulla “pista amica” di Lommel, in Belgio, dove molto spesso si allena e che “conosce” a menadito, il pilota pattese Tony Cairoli, reduce da tre successi di fila, avrebbe voluto festeggiare il poker nel 14° gran premio stagionale del mondiale di motocross Mxgp. Invece, ha dovuto accontentarsi della piazza d’onore, battuto da un impeccabile Jeffrey Herlings.

Tuttavia, l’alfiere del Team De Carli, che, comunque, si è reso protagonista di un’altra prova maiuscola, anche e soprattutto sul piano della sagacia tattica, ha ulteriormente consolidato la propria leadership nella classifica iridata.

Con cinque gare da disputare (la prossima sarà fra una settimana in Svizzera), Cairoli vanta 99 punti di margine proprio su Herlings, mentre il belga Clement Desalle e il francese Gautier Paulin, incappati a Lommel in una prova non certo brillante, sembrano ormai fuori dai giochi, distanziati rispettivamente di 105 e addirittura 122 punti.

Nella prima manche, il pilota della Ktm ha centrato l’holeshot e sembrava in grado di mantenere la testa. Invece, è stato superato prima da Coldenhoff e poi da Herlings che, in seguito, ha preso la testa. Tonino ha scalzato Coldenhoff, assidendosi al secondo posto e, spinto dagli incitamenti dalla pitlane, ha provato a recuperare il gap, circa 10”, da Herlings. Ha, però, commesso un errore e Coldenhoff lo ha risorpassato, ma il “furetto” di Patti non si è perso d’animo e si è quasi subito ripresa la seconda posizione, che ha mantenuto fino al traguardo.

Copione similare pure nella seconda manche; Cairoli pronto ancora a “schizzare” in testa al cancelletto ed Herlings a rintuzzare. I due hanno dato vita ad un avvincente duello, con sorpassi e controsorpassi, fin quando l’olandese ha preso un leggero margine e ciò ha “convinto” il “messinese express” a non forzare più di tanto e a mantenere la posizione, molto utile in ottica iridata.

Il tempo di “ricaricare le pile” e domenica si tornerà in pista, sul circuito svizzero di Frauenfeld, ma solo clamorosi ed improbabili rovesci potrebbero privare Tony Cairoli del suo nono titolo mondiale.

 

 

Nicola Arrigo

RSS Ultim’Ora Ansa

RSS Live Sicilia

RSS Repubblica

Archivi