Patti24

News

 Breaking News

PATTI – Divieto di utilizzo dell’acqua potabile pubblica per usi diversi da quelli civili

PATTI – Divieto di utilizzo dell’acqua potabile pubblica per usi diversi da quelli civili
luglio 14
16:37 2017

Il sindaco di Patti, Mauro Aquino, con propria ordinanza, fa divieto di utilizzo dell’acqua potabile derivata dal pubblico acquedotto per usi diversi da quelli civili.

Ciò si rende necessario per fronteggiare l’emergenza idrica per il perdurare dell’assenza di precipitazioni e il conseguente rapido depauperamento delle scorte idriche comunali.

Un provvedimento necessario – si sottolinea nell’ordinanza – per l’aumento dei consumi idrici nel periodo estivo; da qui l’obbligo per tutti di un impiego più consapevole dell’acqua e di diminuzione degli sprechi.

In particolare, è vietato prelevare acqua dalla rete idrica comunale per: irrigazione ed annaffiatura di orti e giardini, anche mediante impianti automatici; innaffio di altre superfici a verde; reimpianto di piscine ad uso privato, di vasche da giardino, fontane monumentali e simili, anche se dotate di riciclo dell’acqua; lavaggio di cortili e piazzali; lavaggio di veicoli (eccetto impianti autorizzati); ogni altro uso improprio della risorsa, limitando l’impiego alle sole esigenze alimentari, domestiche e per l’igiene personale.

Per i contravventori è prevista una sanzione pecuniaria variabile dai 25 ai 500 euro.

 

Nicola Arrigo

RSS Ultim’Ora Ansa

RSS Live Sicilia

RSS Repubblica

Archivi